È una delle tante punte che formano il promontorio di Portofino. Scendendo lungo la cima della boa raggiungiamo un fondale a -27 metri; enormi massi ricoperti completamente da gorgonie rosse creano un effetto parete che iniziamo a percorrere.


Incastonati uno nell’altro, i massi lasciano la possibilità a grosse cernie di trovare rifugio, talvolta dividendo la tana con gronghi curiosi. Mantenendo a sinistra la parete, raggiungiamo -35 metri.


Qui il diradarsi dei grossi massi crea un effetto canyon e le gorgonie sempre più grosse formano dei ventagli meravigliosi. Risalendo, uno sguardo verso il mare aperto ci mostra grossi dentici che danno caccia a migliaia di castagnole. Una piccola grottina passante ci indica il giro di boa e con la parete a destra manteniamo la profondità di -12 metri; anche qui incontriamo aragoste e murene nascoste negli anfratti della costa e, in una piccola baia divisa da un grosso masso, bellissime mustelle.


Difficoltà: media. Fondale: parete.

PER INFO E PRENOTAZIONI…..